Google AdWords: aumenterà il CPC dopo la modifica degli annunci?

//Google AdWords: aumenterà il CPC dopo la modifica degli annunci?

Google AdWords: aumenterà il CPC dopo la modifica degli annunci?

[ad_1]

Google Adwords è un sistema di advertising attraverso il quale è possibile inserire contenuti pubblicitari all’interno delle pagine Google. Tale attività si realizza attraverso il sistema del pay per click, che prevede un esborso da parte di chi pubblica annunci solo se lo stesso viene cliccato da terzi. La tipologia di annunci che possono essere creati riguardano: banner, rich – media ad (una particolare forma di annunci che potremmo definire mobili, audio – video) e annunci testuali. Su google adwords sono vietati gli annunci relativi ad armi, sesso, alcool, tabacchi e qualsivoglia altra forma non rispondente a canoni di liceità e legalità. Inoltre tutto il sistema di pubblicità deve osservare le regole in materia di privacy e trasparenza, l’annuncio deve risultare chiaro, comprensibile e l’utente che inserisce contenuti deve essere facilmente riconoscibile.

I cambiamenti di Google Adwords.

Di recente sono stati introdotti da Google importanti cambiamenti: interfaccia rinnovata, alert personalizzabili, filtri, elenchi completi di accounts, campagna di search marketing, ciò consente innanzitutto agli inserzionisti di verificare in modo più veloce l’andamento delle campagne, consente di modificare le parole chiave, ricevere alert personalizzati, consente un’attenta opera di filtraggio in base a criteri personalizzati.
Ma il cambiamento più importante concerne la posizione degli annunci. Scompaiono gli annunci sponsorizzati sul lato destro della SERP, in loro sostituzione Google ha introdotto un quarto annuncio (dunque non più tre) nella parte sinistra dello schermo, ma solo per quelle ricerche connotate da un forte interesse squisitamente commerciale. Rimarranno comunque sul lato destro i risultati di Google shopping e quelle informazioni che concernono le ricerche realizzate dagli utenti. La nuova interfaccia che a partire da Marzo 2016 gli utenti si sono trovati di fronte è la seguente: quattro annunci sulla sinistra, tre in basso e nessuno a destra.

Dunque Google ha previsto un quarto annuncio a sinistra per tutte quelle ricerche che lo stesso Google considererà di alto profilo commerciale. Quali sono dunque gli effetti di questa epocale innovazione per gli utenti.

La prima è che scomparendo di fatto gli annunci a destra ci sarà più spazio sia per i PLA (product listing ads) che per Knowledge Panel, con la conseguenza di un aumento considerevole degli annunci visualizzabili. Lo spazio dunque riservato gli annunci da undici diventerà sette, cosi ripartiti: quattro nella parte superiore, tre alla fine della pagina.
Avremmo ora due distinte fasce di competitività, quella che va dalla prima alla quarta e quella che va dalla quinta alla settima. Ma gli utenti che maggiormente beneficeranno di questa nuova impostazione sono quelli il cui annuncio è collocato proprio nella quarta posizione, infatti questi potrebbero andare incontro ad un netto miglioramento del proprio CTR (click – through rate), ovvero quel tasso che accerta l’efficacia di un annuncio pubblicitario dato dal rapporto tra il numero di clic e quello di impressions, e una diminuzione del proprio CPC (costo per clic effettivo).

Ora la domanda è la seguente: gli utenti che si collocano nella fascia dalla quinta alla settima e che vedranno i loro annunci posizionali in fondo alla pagina web, saranno contenti di questo cambiamento, o saranno costretti ad aumentare considerevolmente il bid price o il punteggio qualità, per riuscire ad entrare nelle prime quattro posizioni (alta visibilità)? Non ci resta che aspettare.

Quali saranno le evoluzioni dopo queste modifiche di Google Adwords?

In conclusione da questa evoluzione ci si potrebbe attendere una sensibile perdita di visibilità per quelle ricerche a contenuto prettamente commerciale, per tutte le altre invece la mancanza di annunci sul lato destro dello scherzo potrebbe sortire effetti positivi, l’utente infatti verrà meno distratto dalle pubblicità e questo potrebbe comportare un sensibile aumento dei clic sui contenuti organici.
Per gli inserzionisti, la perdita di cinque spazi pubblicitari, potrebbe comportare un aumento sensibile del CPC che non sarà ripartito tra i cinque rimasti, come visto in precedenza per le prime tre posizioni il tutto resta invariato, non per la quarta però, dove la maggiore visibilità comporterà un aumento della concorrenza e del CPC da un lato, dall’altro la nuova collocazione potrebbe comportare un aumento del CTR e della qualità dell’annuncio oltre un sensibile abbassamento del CPC.
Il cambiamento di layout esplicherà effetti anche dal punto di vista dell’utente. Stesso design di ricerca, sia che essa venga fatta da dispositivi mobili o semplicemente dal computer, il che comporta una maggiore linearità, inoltre il venire meno dei cinque annunci sul lato destro dello scherzo, farà percepire tutto il sistema molto più neutrale e concreto.

By | 2017-11-04T18:17:49+00:00 luglio 4th, 2017|SEA|0 Comments

Leave A Comment

6 + uno =